Benvenuti su 360 Tourist
Fatevi una passeggiata virtuale intorno al mondo
L'obiettivo di 360 Tourist è quello di fornire immagini panoramiche di alta qualità da tutto il mondo.
Grazie alla collaborazione con partner locali in franchising, ci proponiamo di consegnare il mondo al vostro schermo.
Iniziate oggi la vostra passeggiata virtuale intorno al mondo
Promuovi la tua attivita´con un Virtual Tour di ultima generazione

Post più recenti

Monster Cabinet di Berlino, Germania
Il Monster Cabinet è un parco divertimenti rundown che è diventato indipendente. Creature di automi eccentrici danzano, cantano e poesie nei loro biotopi e raccontano il viaggio verso l'interno. Un parco divertimenti rundown prende vita. Creature meccaniche straordinarie danzano e cantano dai loro biotopi e lirano i loro viaggi interiori.
Campus EUREF, Berlino, Germania
Il TU-Campus EUREF gGmbH, un istituto affiliato dell'Università Tecnica di Berlino, è stato un istituto interdisciplinare di insegnamento, ricerca e consulenza in Europa nel campo dell'ambiente, del clima, dell'energia e della mobilità sin dalla sua fondazione nel 2008. In termini di contenuto, l'istituto si concentra sul processo di trasformazione della società dai concetti di energia fossile a concetti basati sull'energia rigenerativa. La ricerca si concentra sulle implicazioni socio-tecniche della transizione energetica e sulle questioni di accettazione sociale delle innovazioni tecnologiche. Nel campus EUREF di Berlino, a Schöneberg, vengono offerti servizi di ricerca e consulenza, conferenze, formazione continua e eventi di formazione per vari gruppi target oltre ai programmi di perfezionamento professionale. Nell'agosto 2015, la scuola estiva tedesco-russa di due settimane "Efficienza energetica e uso di energia rinnovabile negli ambienti urbani" si è svolta nel campus in collaborazione con l'Università Federale Ural russa a Ekaterinburg.

Punto panoramico di Potsdamer Platz, Berlino, Germania
Uno sguardo nel cielo Il panorama di Berlino può essere visto meglio da qui, come è già stato confermato da molti turisti da casa e dall'estero. Ma non è tutto: la mostra all'aperto 'BERLINER LOOK on Potsdamer Platz' sul punto panoramico di Berlino racconta la storia di questo luogo dai suoi inizi fino ad oggi. • Il 24 Il piano della Kollhoff Tower può immergersi nella Berlino passata e confrontarlo simultaneamente su due piani sulle nostre piattaforme di visualizzazione in diretta dall'alto con oggi. Cosa è cambiato? Dove sei rimasto uguale alla linea originale? Questa miscela unica di mostra e moderno è un'esperienza davvero speciale, che fa sì che ogni visita a Berlino sia la corona aerea!
Zionskirche, Berlino, Germania
È qui che Bonhoeffer ha lavorato, ed è qui che si è incontrata l'opposizione della RDT: Zionskirche è un luogo eccitante a Berlino e nella storia tedesca. Ancora oggi, senti lo spirito di resistenza, la ricerca della libertà e il coraggio di agire che modellano la storia del sionismo. Qui la storia tedesca è stata scritta ancora e ancora. Qui è dove lavorava Dietrich Bonhoeffer, i membri dell'opposizione nella DDR si sono incontrati qui e hanno diretto una biblioteca segreta. Storia della Chiesa di Sion All'inizio della chiesa c'è un omicidio fallito: per gratitudine per essere sfuggito al tentativo di assassinio, dona Wilhelm I. 1861 soldi per una nuova chiesa di ringraziamenti e votivi. Dopo un po 'di lotta tra le diverse responsabilità può essere avviato nel 1866 con la costruzione. Sul punto più alto dell'ex Berlino è in costruzione una chiesa con un rivestimento in cotto. L'architetto Orth sceglie l'allora molto popolare mix di stili dello storicismo berlinese: neo-romanico combinato con elementi gotici. Dopo tutto, la chiesa non dovrebbe essere solo un luogo di culto, ma anche un'espressione patriottica di gratitudine reale. Le bombe distruggono il tetto, l'organo, l'altare e la finestra del coro durante la seconda guerra mondiale. Dopo la guerra, Berlino saccheggia la chiesa in cerca di legna da ardere. I danni successivi nel tetto non verranno riparati per molto tempo, quindi la chiesa è in pessime condizioni per molto tempo. Alla fine degli anni '80, inizia la ristrutturazione, prima sul tetto, intanto anche nell'interno. Dal 2002 la Zionskirche viene riaperta. Oggi tutti i servizi domenicali si svolgono nella Zionskirche. Dietrich Bonhoeffer - Un uomo coraggioso Dietrich Bonhoeffer era attivo nella comunità dal 1931. Dopo la presa del potere dell'est nazionale sociale si unisce alla resistenza. Nel 1944, i nazionalsocialisti lo arrestarono e lo misero su il 5. Aprile 1945 nel campo di concentramento di Flossenbürg - poco prima della fine della guerra. Dal 1997, un monumento in bronzo sul lato ovest lo ricorda. Opposizione nella RDT Dalla metà del 1980, il seminterrato della Zionskirche funge da punto d'incontro per gruppi di opposizione come il Peace and Environment Circle nella Zionsgemeinde. Nascondono inoltre la "Biblioteca ambientale" con libri e riviste ufficialmente vietati su questioni ambientali e dei diritti umani. Dopo un raid, la Stasi ha arrestato alcuni partecipanti e ha reso il gruppo molto conosciuto. I sostenitori tengono le veglie, i media occidentali hanno riferito ampiamente. I detenuti vengono rilasciati rapidamente e il gruppo riceve molta attenzione. Quindi, diventa una forza trainante nel movimento civico, che ha portato alla fine della DDR. Mostra permanente nella Zionskirche "La memoria diventa il potere del presente": questa frase di Dietrich Bonhoeffer è l'idea guida dell'esposizione sulla Chiesa di Sion e la sua storia turbolenta, da non perdere. La lotta di Bonhoeffer con la resistenza è il soggetto della mostra, così come la storia della biblioteca ambientale e l'impegno della comunità. Così mostra la stretta connessione della chiesa con la storia tedesca. Il nostro consiglio Ogni domenica, puoi salire sulla torre per una piccola donazione: dopo 104 gradini avrai una vista spettacolare sul Prenzlauer Berg e tutta Berlino.

Samurai Art Museum, Berlino, Germania
Questi includono armature, elmi, maschere, spade e molte altre opere d'arte giapponesi dell'epoca. Il samurai, la leggendaria e influente classe guerriera del Giappone, si presenta all'osservatore occidentale per lo più misterioso e affascinante allo stesso tempo. Miti e leggende circondano questi cavalieri giapponesi. Ma chi erano questi samurai? E com'era la vita dei samurai? Ad oggi, ci sono pochissime collezioni pubbliche in Europa dedicate all'arte dei samurai. L'esclusiva collezione del Museo d'Arte Samurai, Janssen, ha lo scopo di fornire una panoramica della vita culturale dell'antico Giappone e di rendere accessibili a un pubblico più ampio queste imponenti opere d'arte giapponesi, in particolare per attirare l'attenzione sul fatto che oggetti come armature o spade a malapena per ridurre la loro funzione. Piuttosto, rappresentano opere d'arte uniche e senza tempo realizzate con precisione magistrale. Il Giappone medievale era segnato da crudeli lotte di potere e sanguinose faide familiari. Durante questo periodo, un culto mondiale di guerrieri e armi è nato in Giappone. In origine, i samurai erano solo soldati al servizio dell'imperatore e della nobiltà. Con l'ascesa di alcuni clan influenti e la creazione di un'aristocrazia militare, i samurai si unirono alla classe dominante. Il samurai aveva ricoperto la posizione più alta in questa società guerriera e esercitato un'influenza significativa su politica, arte e cultura. Al centro dell'arte e della cultura del samurai c'è la filosofia della vita - il būshido. Būshido, tradotto come "La via del guerriero", definì nel Giappone pre-moderno il codice d'onore dei samurai, i loro principi e virtù morali. La filosofia di Būshido è fondamentalmente modellata dagli insegnamenti di shintoismo, buddismo e confucianesimo. Lo sviluppo di queste virtù risale al periodo Heian (794 - 1185), ma fu sviluppato specialmente durante il periodo Edo (1615-1868) fino alla piena fioritura e da quel momento formò l'ordine sociale e morale del popolo giapponese. La mente e l'azione di ogni Bushi (Guerriero) erano determinate dalle "Sette Virtù", che erano caratterizzate da rettitudine, impavidità, compassione, cortesia, sincerità, onore e lealtà. Le arti marziali essenziali per il samurai, come il combattimento con la spada, il tiro con l'arco o l'uso della lancia, erano influenzate tanto da queste virtù quanto da discipline completamente inoffensive, come il modo di bere il tè (Chado) o il modo di scrivere (Shodo). Queste virtù continuano a vivere nel Giappone moderno oggi. Il Samurai Art Museum cerca di fornire uno spaccato della vita culturale dell'antico Giappone, combinando il desiderio di creare un luogo di incontro culturale e di scambio culturale. Il nostro consiglio: dopo aver visitato il Samurai Art Museum, fai una deviazione al vicino centro tedesco-giapponese.
Opera tedesca di Berlino, Germania
La Deutsche Oper di Berlino è il più grande teatro dell'opera della città. Eppure puoi vedere l'opera di livello mondiale sul palco da ogni posto. Aperto e invitante, ecco come si presenta la Deutsche Oper di Berlino. L'architettura semplice e disadorna dell'edificio si concentra sull'essenziale: ampi foyer invitano gli ospiti a soffermarsi nelle pause, le facciate delle finestre vetrate offrono una vista sulla vivace Bismarckstrasse, e l'auditorium si offre democraticamente, in quanto offre la migliore vista in tutte le piazze promesse. Soprattutto, si tratta di una grande opera di livello mondiale. Repertorio selezionato La Deutsche Oper di Berlino conserva un repertorio d'opera classica del XIX secolo. Secolo con focus sulle opere di Verdi, Puccini, Wagner e Strauss. I compositori e le opere francesi del bel canto italiano hanno il loro posto e riscoprono pezzi perduti dall'inizio del XX secolo. Secolo. L'intendente Dietmar Schwarz e il direttore generale della musica Donald Runnicles stanno pianificando nuove produzioni dall'opera di Meyerbeer e Britten per la stagione 2017 | 18. Un'attenzione particolare viene data anche al teatro musicale contemporaneo. Con il lavoro commissionato e la promozione mirata di giovani talenti, il team della Deutsche Oper rafforza il proprio profilo e dà nuovi impulsi nel mondo dell'opera. Nel teatro del regista individuale, la Deutsche Oper di Berlino ha già riscosso un grande successo in passato, tra gli altri con Götz Friedrich, Hans Neuenfels o Achim Freyer. Nuovo, curioso, rivoluzionario - La fase di prove nella falegnameria La vecchia falegnameria è diventata un nuovo cuore della Deutsche Oper di Berlino. La grande sala invita come un foglio di carta bianco per provare nuovi formati. Lo spazio scenico e le postazioni degli spettatori si sovrappongono, possono essere variate a seconda della performance - un prerequisito ideale per il teatro musicale sperimentale. E non solo gli eventi sul palcoscenico, ma anche il pubblico è speciale: con i baby concert e il teatro musicale per bambini a partire dai due anni, i grandi teatri sono già offerti qui per i più piccoli. Il teatro musicale oltre l'orizzonte Il palcoscenico dell'opera si concentra sull'individuo e sul suo destino. E il teatro dell'opera dirige anche il suo sguardo oltre il palcoscenico nel mondo. Nel cambiare le mostre in casa, vengono visualizzate fotografie che si affiancano e riflettono il tempo di gioco. Il risultato è un dialogo fuori dal palcoscenico o come la continuazione di un bicchiere di spumante nel foyer ... Il più grande teatro d'opera di Berlino L'opera per i cittadini di Berlino - che era l'Opera tedesca all'inizio del XX Fondato con un programma moderno e senza scatole, ma con buoni posti per tutti gli spettatori. Questo è ancora il più grande teatro d'opera di Berlino con quasi 2.000 posti a sedere oggi. Dopo l'edificio nel 2. La seconda guerra mondiale fu distrutta, spostato l'insieme (ancora sotto il suo vecchio nome "Opera Municipale") nel 1961 nel nuovo edificio. Questo è stato creato dopo i piani dell'architetto Fritz Bornemann. Durante la divisione tedesca era l'unico teatro dell'opera nella parte occidentale della città.

360Tourist raccomanda

Destinazioni Gettonate